L’ingresso è solitamente, la zona della casa che si tende a trascurare di più. Eppure, se ci riflettiamo bene, è proprio questa la parte di casa da cui entriamo noi e i nostri ospiti, motivo per cui dobbiamo prendercene cura. Colorare l’atrio di entrata significa, quindi, dargli la forza e l’attenzione necessaria per assolvere tutte le sue funzioni. Poiché l’ingresso è il primo ambiente che si vede della casa, deve risultare accogliente, invitante, riposante, perché quando si entra in casa si vogliono lasciare stanchezza e problemi fuori dalla porta. Allo stesso tempo, anche i nostri ospiti sono tentati di tornare, se l’ambiente di casa nostra li accoglie in modo positivo.

I colori dell’ingresso

Se vogliamo creare un ambiente accogliente già a partire dall’ingresso, dobbiamo privilegiare dei colori caldi. Questi non devono essere troppo scuri, perché si tratta solitamente di una zona priva di finestre e di luminosità propria, quindi non va appesantita. Qualsiasi bravo imbianchino Milano, per la vostra zona d’ingresso, non potrà che consigliarvi le seguenti tonalità di colore:

  • Arancione;
  • Giallo;
  • Verde;
  • Rosso;
  • Bianco alternato ad uno di questi colori.

Naturalmente andranno assolutamente evitate delle tinte fredde o troppo scure, che non sono l’ideale per questo ambiente perché tolgono luminosità e non trasmettono quella sensazione di accoglienza. Ecco che non vanno affatto bene:

  • Marrone ( anche se è un colore caldo, risulta essere troppo scuro per questa zona);
  • Blu;
  • Azzurro;
  • Viola;
  • Lilla.

Vogliamo però specificare una cosa: nel caso in cui uno di questi colori dovesse piacervi particolarmente, è possibile provare ad abbinarlo ad una tonalità calda.

Corridoio con scarsità di luce

Se nella zona d’ingresso avete poca luce perché non sono presenti delle finestre, rendete luminosa questa zona attraverso l’utilizzo di colori chiari, già consigliati in precedenza. Oltre all’utilizzo di una specifica tonalità di colore, potreste optare per un sistema alternativo che renda più luminoso il corridoio. Ad esempio utilizzare delle cornici in gesso o in polistirene a forma di U con all’interno un portalampada dove poter inserire dei neon a led. Così facendo riuscirete ad aumentare l’intensità della luce.

Corridoio troppo corto

Nel caso in cui il corridoio di casa fosse troppo corto, è possibile intervenire facendo delle strisce orizzontali alternate sulle pareti. Una volta imbiancato con il colore che si desidera, ad essicazione avvenuta, si dovrà provvedere a porre dei nastri di carta crespa della misura di almeno 3 cm in orizzontale lungo la parete. Una volta fatto ciò, si potrà procedere con la pittura con un rullino.

Corridoio troppo basso

Nel caso in cui doveste avere il problema di un corridoio non troppo alto, è possibile intervenire attraverso dei nastri di carta in senso perpendicolare. Così facendo avrete l’illusione ottica che tenderà a far apparire il vostro corridoio più alto di quanto in realtà sia. In questo caso, il soffitto dovrà essere tinteggiato assolutamente di colore bianco.