Abbiamo avuto modo di anticipare diverse volte che il cartongesso è un materiale da costruzione e risulta uno dei materiali più usati nell’ edilizia leggera data la sua velocità di applicazione ed anche le sue particolari doti termoacustiche. Generalmente il cartongesso si vende in pannelli 1,2 x 2 m anche se si possono trovare di diverse misure come 1,2 x 3. Con il cartongesso si possono realizzare davvero diversi lavori e soprattutto questi possono essere realizzati davvero in ogni camera della propria casa, come cucina, soggiorno, camera da letto, salone e anche in bagno.

Nonostante si possa pensare che realizzare dei lavori in cartongesso in bagno sia sbagliato perché considerato questo uno dei locali soggetti ad elevati tassi di umidità, la realtà sembra essere differente; solitamente si è soliti associare il gesso ai suoi derivati ad ambienti asciutti, e per quelli  umidi viene scartato dunque il cartongesso,optando per la costruzione di tramezzature in laterizio, ma non tutti sanno che esistono dei sistemi costruttivi idonei a realizzare dei lavori in cartongesso in bagno, e dunque in quei luoghi dove è presente acqua.

Ovviamente tutto può cambiare a seconda delle circostanze e delle necessità ed è per questo motivo che prima di poter pensare di realizzare un lavoro piuttosto che un altro è bene affidarsi al lavoro di tecnici professionisti che dopo un primo sopralluogo possano dare le giuste direttive ed i giusti consigli per poter realizzare un lavoro efficiente ed efficace.

Il cartongesso per bagni dunque è risultato negli anni essere una buona idea nel campo delle soluzioni da scegliere al momento di arredare la nuova abitazione e ad oggi sono davvero tante le possibilità tra cui poter scegliere per riuscire ad ottenere un buon livello di isolante termico, tra cui appunto il cartongesso per bagni che rappresenta l’esempio più calzante insieme alla principale tra le soluzioni diciamo a buon mercato.

Va detto ad ogni modo che il cartongesso per bagni non è in grado di rimediare a tutti i problemi di umidità e di isolamento termico ma ci permette di poter limitare i danni, senza dover spendere una grossa cifra. Si tratta pur sempre di un materiale che offre buone performance da non sottovalutare al giorno d’oggi soprattutto per quanto riguarda l’aspetto economico visto che si tratta di un materiale che ha un costo mediamente basso rispetto a tante altre soluzioni che possono permetterci di combattere gli effetti dell’umidità. Il Cartongesso in bagno può essere utilizzato così come anche nelle altre camere per la realizzazione di pareti divisorie per ridistribuire tutti gli spazi d’uso; questa regola dunque se vale per tutte le altre camere dell’appartamento vale anche per i bagni, tanto che le pareti divisorie in cartongesso possono essere adoperate per dividere un ambiente eccessivamente grande in due parti distinte.

Attenzione però all’utilizzo delle cartongesso per la costruzione di pareti sulle quali fissare sanitari sospesi che oggi risultano essere di gran moda; a tal riguardo va considerato il peso dei sanitari ed anche il supporto su cui il pezzo igienico dovrà essere installato oltre che il suo spessore ed il materiale di cui è composto. Anche in questo caso sarà soltanto il professionista che eri potrà dare il giusto consiglio.