Cambiare faccia alle pareti di casa, può essere un buon modo per donare alla nostra abitazione un aspetto sicuramente più innovativo. Ma per riuscire a fare ciò, è necessario fare chiarezza sulle principali tecniche di pittura per dipingere le pareti, che un bravo imbianchino Milano solitamente utilizza.
A quali tecniche ci riferiamo nei dettagli?

Spugnatura

Una delle tecniche di pittura più utilizzata è sicuramente la spugnatura. Prende il suo nome dalla spugna che viene usata per eseguirla, che può essere di tipo sintetica o naturale. A seconda che si utilizzi l’una o l’altra, l’effetto che si otterrà sarà diverso. Nel primo caso, poiché  i prodotti industriali presentano sempre lo stesso disegno, la finitura sarà sicuramente più uniforme e compatta. Non accade la medesima cosa se si utilizzano spugne naturali, come ad esempio quelle marine, che per loro natura presentano una superficie non omogenea. Con la tecnica della spugnatura, viene tamponata la parete dopo aver immerso la spugna nella pittura. L’effetto che si otterrà varia anche in base alla pressione effettuata e dalla quantità di pittura con cui è stata imbevuta la spugna.

Velatura

Un’altra tecnica molto conosciuta e utilizzata è la velatura, anche se comporta una complessità maggiore rispetto alla spugnatura. Per metterla in pratica si può utilizzare il pennello o la pennellessa, usufruendo di tessuti o panni con cui un bravo imbianchino Milano, inizierà a stendere un velo sottile di vernice ad un fondo più chiaro in modo tale da far trasparire a tratti il colore sottostante. Una volta che avrà applicato il primo strato di colore di fondo, successivamente stenderà un vero e proprio “velo”, di un altro colore o tonalità, grazie al quale la parete assumerà una trama molto suggestiva.

Cenciatura

Altra tecnica è la cenciatura che risulta essere un’ottima opzione per tutti quelli che desiderano ottenere un effetto artistico vivace e disomogeneo. Viene realizzata tamponando un panno pulito su uno strato di vernice, riuscendo così a creare in modo semplice e veloce, dei disegni creativi e originali. A seconda del modo in cui verrà piegato il panno, dal suo grado di assorbenza e dai movimenti ad esso impressi, si potranno avere degli effetti visivi molto suggestivi. 

Spatolato

Infine abbiamo la tecnica dello spatolato che rende la parete lucida e liscia al tatto, con un effetto simile al marmorino. Viene effettuata attraverso l’utilizzo di una spatola, con cui vengono creati sulla superficie, dei motivi circolari in grado di donare alla parete, una parvenza di movimento e di tridimensionalità. Questa particolare tecnica è adatta principalmente a salotti e camere da letto, donando alle stanze prestigio e decoro ed offrendo risultati anche molto diversi tra loro, a seconda della manualità e del senso artistico dell’imbianchino Milano che la esegue. Una volta aver dipinto la parete utilizzando la pittura a spatolato, l’effetto che si otterrà sarà estremamente liscio ed omogeneo, poiché lo stucco viene levigato in maniera accurata.